Epidemiologia

In genere il sesso maschile è più colpito rispetto a quello femminile con un rapporto di 2/1.

L’età di insorgenza è piuttosto variabile essendo massima l’incidenza tra la prima e la seconda decade di vita (fino a 20 anni) con 61% dei casi. Solo il 10% di tutti i sarcomi osteogenetici, colpisce soggetti di età superiore ai 60 anni e in tali casi si tratta quasi sempre di forme secondarie ad altre patologie. È ragionevole derivare da questi dati una connessione tra lo sviluppo del sarcoma e la rapida crescita scheletrica che avviene durante il periodo adolescenziale.