Operatività

Sperimentare un protocollo di assistenza per pazienti oncologici di questo tipo richiede sul territorio precise partnership:

  • Fornitori e Associati:
    • Servizi assistenza e cura: istituti di degenza e intervento
    • Servizi Informativi: rete territorialeServizi
    • Risorse strumentali
  • ASL: Circoscrizionali
  • Comune: Dipartimento V° affari sociali
  • Regione:
    • Dipartimento Politiche Sociali
    • Dipartimento Sanità

L’organizzazione non può altresì prescindere dall’ individuare dei responsabili di settore:

  • Direzione generale
  • Direzione Sociale
  • Direzione sanitaria
  • Responsabili di Unità Operative

Condizioni necessarie per coordinare l’intervento sono: operare in stretto rapporto con clinici e assistenti ospedalieri e domiciliari. Ben impostare la cura alla dimissione e organizzare dimissioni protette, e informare il MMG per l’assunzione della responsabilità dell’intervento terapeutico di assistenza via via necessario.

La nostra organizzazione provvederà al coordinamento dei servizi necessari all’efficacia dell’intervento stesso.

Le varie segnalazioni arrivano alla nostra organizzazione

  • dai dirigenti responsabili del reparto delle dimissioni;
  • dall’ASL di appartenenza dell’utente al MMg , il quale si avvarrà del nostro servizio a seconda della sua esigenza terapeutica;
  • dai Sevizi sociali di zona;
  • da CAD distribuiti sul territorio;
  • da assistenti volontari;
  • dalle famiglie.